Il lavoro di Cacciola attraverso le parole dei pazienti

Testimonianze

Il mio lavoro attraverso le parole dei pazienti.

Ho inserito in questa pagina le opinioni di chi ha deciso di affidarsi a me per le sue cure. Queste testimonianze possono essere d’aiuto a chi è in cerca di un medico di cui potersi fidare. Sono consapevole che la scelta di un neurochirurgo debba essere ben ponderata, e ho fortemente voluto questo spazio per essere il più trasparente possibile. Spero che le esperienze di altri possano dare consiglio o rispondere ad alcune preoccupazioni di chi visita la sezione.

26 risposte su “Testimonianze”

Visitata e successivamente ricoverata dal Dott. Giuseppe Oliveri, sono stata operata il 22 agosto 2012 dal Dott. Francesco Cacciola. L’intervento ed il decorso post-operatorio sono stati eccellenti. Per la ripresa delle mie normali attività dovrò impiegare del tempo, ma ciò deriva dal fatto che il “problema alla cervicale” mi aveva procurato un’ipostenia al braccio destro.
Ringrazio quindi il Dott. Oliveri, persona più unica che rara, e con lui il dott. Cacciola per l’alta professionalità della sua opera, la sua disponibilità e anche perché… dopo due mesi dall’intervento il taglietto che mi ha fatto sul collo si vede appena!
Ringrazio inoltre tutto lo staff, in modo particolare la signora Susanna Angelini, segretaria del dott. Oliveri, per la sua competenza e cordialità.

Patologia trattata
ERNIA (microdiscectomia a livello C5 C6 con posizionamento di cage intersomatica).

Sono Silvana Corsi, sono stata operata nel mese di Ottobre ad un’ernia al disco e volevo porgere i miei più sinceri ringraziamenti al Dottor Cacciola e a tutta la sua equipe, per la competenza, la cordialità e la gentilezza dimostratami. Un ringraziamento anche a tutti gli infermieri e a tutto il reparto.

Patologia trattata
Ernia al disco.

Ho 62 anni, ma da quando ne avevo circa 30 è cominciato il mal di schiena. Con il passare degli anni il dolore è aumentato sempre di più con difficoltà a camminare e, dalla risonanza, risultava una evidentissima deformazione scoliotica destroconvessa. Mi sono rivolta da alcuni ortopedici della clinica Rizzoli di Bologna e al Careggi di Firenze, ma da nessuna parte mi avevano dato una speranza di poter migliorare; mi son stati consigliati l’uso del busto, infiltrazioni, forti antidolorifici (ma senza ottenere nessun risultato).
Mi è stato suggerito di consultare il Dott. Oliveri, così ho fatto e sono stata visitata da un medico veramente disponibile e semplice, che mi ha spiegato la mia brutta situazione e mi ha consigliato di parlare con il Dott. Cacciola, specializzato in scoliosi.
Il Dott. Cacciola, altro medico disponibilissimo e sempre pronto a rispondere alle mie domande, mi ha proposto la possibilità di un intervento, dandomi tanta speranza e tranquillità. La paura era tanta ma il dolore era lancinante e quindi ho deciso di affidarmi alle mani del dottore. Gli interventi sono stati due di 8 ore ciascuno a distanza di tre giorni; ora sono trascorsi due mesi dagli interventi e ancora non sono completamente autonoma a svolgere i lavori domestici, ma non ho più i dolori di prima, cammino meglio e la mia schiena è tornata normale.
Ringrazio davvero di cuore questi due medici davvero speciali che hanno risolto il mio problema.

Patologia trattata
Scoliosi.

Dall’età di 50 anni, ora ne ho 66, sono affetta da Artrite Reumatoide. La cura, a base anche di cortisone, mi ha causato una severa osteoporosi e di conseguenza una deformazione importante della colonna. Ero affetta da scoliosi e da schiacciamento vertebrale che, comprimendo una radice nervosa, mi causava da più di sei mesi dolore lancinante alla gamba destra, con progressiva degenerazione dei muscoli, tanto da costringermi a letto per due mesi.
Mi sono rivolta al dott. Giuseppe Oliveri, disponibile e altamente professionale, il quale, a seguito di approfondimenti diagnostici, mi ha fatto conoscere e mi ha affidata al dott. Francesco Cacciola, che mi ha proposto l’intervento di STABILIZZAZIONE DELLA COLONNA.
Egli è stato molto chiaro nell’illustrarmi l’intervento, non nascondendomi la complessità dell’operazione e rassicurandomi nel contempo sugli esiti dello stesso. Anche con i miei familiari, giustamente preoccupati, è stato chiaro, esplicito e meticoloso.
Finalmente, fatti tutti gli esami diagnostici di rito, l’intervento.
Da subito il dolore che mi affliggeva e mi consumava è scomparso, tanto da farmi credere che ciò fosse dovuto all’anestesia. Dopo sei giorni mi hanno messa in piedi ed ho iniziato a ricamminare come non facevo da più di un anno.
Ringrazio io dott. Giuseppe Oliveri ed il dott. Francesco Cacciola (il suo curriculum è una garanzia: http://www.francescocacciola.com) per come mi hanno seguita, trattata, consigliata e soprattutto per i risultati ottenuti. Grazie alla loro capacità diagnostica e tecnica che, unita a tanta umanità e disponibilità, fanno di loro dei grandi professionisti.

Patologia trattata
Scoliosi e schiacciamento vertebrale.

Un grande grazie al neurochirurgo Dr. Francesco Cacciola.
Il caso, il parlare, il passaparola, ci hanno fatto incontrare questo medico che nel suo approccio terapeutico, nelle sue spiegazioni sempre ben esposte e mai casuali, ci ha condotto alla soluzione operatoria per mio marito, affetto oramai da tempo da una patologia alla colonna vertebrale che non gli permetteva più alcuna autonomia motoria.
L’intervento è stato risolutivo e mio marito in brevissimo tempo ha ripreso la sua attività.
Vogliamo ringraziare il Dr. Cacciola per la sua umanità, la sua disponibilità e capacità tecniche che ne dimostrano la grandezza come uomo e come professionista.
Piera e Andrea Barchielli

Patologia trattata
LISTESI L4-L5.

Voglio ringraziare di cuore il Dottor Francesco Cacciola per la sua competenza, la sua professionalità, ma soprattutto per la sua umanità e gentilezza.
Sono Francesco, ho 40 anni e dal 1996 sono su una sedia a rotelle a causa di un incidente stradale.
Nel 2011, dopo mesi in cui soffrivo di forti dolori cervicali e in generale un forte indolenzimento a tutta la parte sinistra del corpo, dopo aver fatto una risonanza magnetica ed altri esami specifici, mi è stata riscontrata una siringomielia molto estesa che, se non ridotta in breve tempo, mi avrebbe portato alla perdita dell’uso anche delle braccia, nonché messo a rischio le funzioni vitali vista l’estensione della stessa fin nel tronco del cervello.
Dopo varie ricerche nella zona in cui risiedo (provincia di Treviso), tutte ahimè con esito negativo, grazie al mio medico condotto ho conosciuto il Dottor Francesco Cacciola dell’Ospedale Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena.
Il Dottor Cacciola, dopo aver attentamente esaminato il mio caso e visionato la risonanza magnetica e gli altri esami fatti, ha deciso di operarmi velocemente vista la gravità del caso.
Dopo 20 giorni di degenza e ben 2 interventi complessi e delicati, è riuscito a risolvere il mio problema e a restituirmi completamente la forza e l’uso delle braccia.
Un sentito ringraziamento anche al suo staff medico, a tutti i medici e infermieri del reparto di neurochirurgia e al primario Dottor Oliveri, sempre presente (di giorno e di notte) e sempre disponibile con me e la mia famiglia.
Se visitate il sito del Dottor Francesco Cacciola potete visualizzare il mio caso prima e dopo le operazioni.

Patologia trattata
SIRINGOMIELIA.

Vorrei elevare un caloroso plauso all’esimio e preparatissimo Dott. Cacciola e alla sua equipe, in particolare alla Dott.ssa Laura Lippa.
Ha operato mia figlia, una ragazza di 15 anni che aveva una scoliosi idiopatica molto severa, superiore ad 80° con curvatura molto ampia che coinvolgeva quasi tutta la colonna, dalla parte dorsale alta alla parte lombare bassa. Il dott. Cacciola ha effettuato un intervento di stabilizzazione da D3 a L4 con un risultato straordinario, infatti adesso la spalla della ragazza è pressochè perfetta.inoltre mi preme sottolineare la grande carica umana e professionale ed una completa disponibilità unita ad un costante supporto psicologico del Dott. Cacciola, la sensibilità della succitata Dott.ssa Laura Lippa ed una citazione doverosa va anche al Dott. Sardo, che in reparto ha con impegno e dedizione monitorato il decorso pre e post operatorio.
Consiglio vivamente a chiunque, in caso di scoliosi severa, di affidarsi senza remora alcuna alle mani sapienti e capaci di questo preparatissimo neurochirurgo: il Dott. Cacciola.

Patologia trattata
Scoliosi idiopatica.

Ho 32 anni e sono stato operato nel giugno dell’anno scorso dal Dr. Cacciola per un’ernia discale L5-S1. Grazie all’intervento e alla competenza del Dottore, dopo tre mesi di violento dolore e crescente frustrazione,sono tornato in poche settimane alla mia vita normale, che comprende anche una attività sportiva a livello agonistico (pallacanestro), proprio come mi aveva assicurato il dottore. Oggi, ad un anno di distanza, dopo vari mesi di sport e vita quotidiana senza alcun problema, posso dire che l’essermi affidato alle cure del Dottor Cacciola, una persona che sa dare serenità e che trasmette fiducia e professionalità al paziente, è stata la scelta giusta.

Patologia trattata
Ernia discale L5/S1.

Spesso e volentieri difronte a patologie serie si inizia un percorso alla ricerca di strutture sanitarie idonee e capaci inerenti alla propria patologia. Vorrei segnalare, in merito a tale scopo, il policlinico Le Scotte di Siena, in particolar modo il reparto di neurochirurgia nella figura del Dottor Cacciola, persona dotata di una umanità fuori dal comune per la sua disponibilità, per le sue capacità tecniche che ne dimostrano la grandezza come uomo e come professionista. Consiglio veramente e vivamente a chiunque abbia problemi neurochirurgici, di affidarsi senza remora alcuna, nelle mani sapienti e capaci di questo preparatissimo medico, che voglio ancora ringraziare per l’umanità e la comprensione dimostrate prima e dopo la lunga degenza.

Patologia trattata
Scoliosi.

Sono una donna di 63 anni e dopo un anno dall’inizio della menopausa la mia spina dorsale ha cominciato a deformarsi portandomi a camminare piegata, gobba e come una donna di 90 anni e con grandi dolori.
Dopo tante, tante visite specialistiche in Toscana e anche fuori, e persa ogni speranza di ritornare alla mia postura, nonchè serenità di sempre, sono approdata all’ospedale “Le Scotte” di Siena. Li ho incontrato il Prof. Oliveri che mi ha subito indirizzato al Dott. Francesco Cacciola, specializzato sulla colonna vertebrale.
Quando ho incontrato il Dott. Francesco Cacciola ero ormai costretta a camminare piegata in avanti e pendente da un lato ed ero costretta ad appoggiarmi a mio marito. Riuscivo a camminare al massimo 100 metri senza fermarmi e non potevo più portare neanche una piccola busta della spesa. Riuscivo a fare le cose in casa molto lentamente e con grande fatica.
Il Dott. Cacciola ha attentamente valutato il mio caso e mi ha subito ridato la speranza, dopo tanti pareri che sostenevano che ormai dovevo accettare la mia condizione, dicendomi che mi poteva operare radrizzando e stabilizzando la mia colonna.
L’intervento è stato di chirurgia maggiore e molto complesso e delicato, ma la professionalità e cordialità del Dott. Cacciola, cosi come le cure di tutto il reparto, mi hanno fatto sentire sempre a mio agio e dopo una guarigione veloce ho ripreso la mia vita di sempre.
Il Dott. Cacciola ha di seguito anche operato mio marito che aveva due ernie del disco e anche quest’intervento si è svolto con la nostra piena soddisfazione.
Oggi voglio scrivere questa testimonianza per ringraziare il Dott. Cacciola per tutto quello che ha fatto per noi, incontrarlo mi ha cambiato la vita, grazie di cuore!!
Un grande grazie anche a tutto il reparto di Neurochirurgia.

Patologia trattata
Scoliosi e ernia del disco.

Dopo l’incidente (avvenuto nel settembre 2013) nel quale ho riportato la frattura della dodicesima vertebra, ho portato per molti mesi un busto senza ottenere nessun beneficio. La frattura era guarita male. Faticavo a stare seduto, non potevo svolgere alcuna attività lavorativa, mi curvavo in avanti sempre di più. Ero inoltre profondamente sconfortato e non speravo più di guarire.
Il 12 maggio 2014 sono stato operato dal dr. Francesco Cacciola: intervento di osteotomia e stabilizzazione con raddrizzamento della colonna. L’intervento è stato lungo e delicato e i risultati positivi sono stati quasi immediati.
Desidero ringraziare di cuore il dott. Cacciola per la sua professionalità, la sua bravura e per la sua umanità. Grazie al suo intervento posso riprendere la mia vita normale anche sul piano lavorativo (pur con le dovute precauzioni), cosa che altrimenti non sarebbe stata possibile, dato il sicuro aggravarsi di una situazione già molto compromessa.
Il mio sentito ringraziamento si rivolge anche a tutta l’equipe e in particolare alle due anestesiste.
Grazie, grazie di cuore!

Patologia trattata
Frattura di D12 guarita male in cifosi.

Siamo i genitori di una ragazzina di 15 anni affetta da grave siringomielia panmidollare plurisepimentata, che da alcuni anni ha sviluppato una scoliosi con andamento ingravescente.
La situazione peggiorava velocemente nonostante la ragazzina portasse il busto tutto il giorno e, quando rimaneva senza per qualche ora, lamentava forti dolori alla schiena.
Ci siamo affidati alle cure del Dr. Francesco Cacciola che ci ha consigliato una stabilizzazione della colonna, senza intervenire sulla siringomielia, dato che la situazione neurologica era stabile.
Ci ha spiegato che durante l’intervento sarebbe stato utilizzato un apparecchio per il controllo continuo della funzione neurologica, indispensabile per non danneggiare il midollo già molto fragile, e che questo avrebbe permesso di vedere quanto si poteva correggere la scoliosi in sicurezza.
L’intervento è stato lungo e delicato e una volta uscita dalla terapia intensiva la ragazzina ha potuto camminare e finalmente senza busto!
Nonostante una complicazione post operatoria di ileo paralitico, dovuto ai farmaci antidolorifici e che si è risolta bene, la degenza post operatoria è stata di una decina di giorni circa.
Non è stato possibile raddrizzare la colonna in quanto a causa della siringomielia ci sarebbero stati dei problemi motori, come dimostrato dal controllo intraoperatorio, ma nonostante la correzione non sia stata possibile più di tanto e sia rimasto il gibbo, ora nostra figlia è libera dalla fastidiosa costrizione del busto, fa l’attività fisica che il suo corpo le consente, è più autonoma e più serena.
Oggi, a distanza di un anno sta bene, a volte ha qualche piccolo doloretto, ma niente di più.
Desideriamo ringraziare sentitamente il Dr. Cacciola, sia come medico che come persona, ci ha spiegato con precisione come sarebbe intervenuto ed ha saputo infonderci fiducia nel prendere questa importante decisione. Grande professionalità unita a gentilezza ed umanità ne fanno un grande medico.
Un ringraziamento anche a tutto il personale dei reparti di terapia intensiva e neurochirurgia pediatrica.

Patologia trattata
Scoliosi con siringomielia.

A volte ritornano, certi dolori, tremolii, alcune brutte sensazioni che d’improvviso non passano più.
Venticinque anni fa, un’ernia al disco lombare mi portò dopo un certo peregrinare per più ospedali del centro Italia alla Neurochirurgia di Siena.
Un intervento che allora fu risolutivo, innovativo, che per 25 anni mi ha permesso una vita senza problemi.
Il chirurgo di allora disse: “hai comunque una colonna compromessa” – un mezzo disastro.
E dopo 25 anni di ginnastica e, ahimè, qualche eccesso di sicurezza nel sollevare le cose, il disastro annunciato si è dimostrato a fine agosto con una fitta dolorosa e continua in più zone delle gambe, con ricovero d’urgenza e peripezie per più reparti, con addosso una brutta sensazione di mancanza di forze e pesantezza nelle gambe, tipo faticare nell’alzare i talloni nel camminare.
Ed ho trovato, sempre all’Ospedale di Siena, Francesco Cacciola.
Questo giovane neurochirurgo è stato essenziale nella dialettica e crudo nel descrivere le evidenze della risonanza magnetica:
il midollo era compresso da ernie e da tessuti della colonna oramai necrotizzati, che riducevano il canale a pochi mm., con forte compressioni delle radici nervose, da aver paura anche di una minima caduta o di qualsiasi movimento.
Mi ha prospettato un intervento detto di “stabilizzazione lombare”, con ripristino delle distanze e delle posizioni originali delle vertebre interessate, tutto con l’ausilio di nuove tecnologie, azioni che 25 anni fa non esistevano.
Insomma adesso, a 6 settimane dall’intervento, ho l’istinto del trakking in salita e resisto perchè voglio aspettare, prepararmi, Dopo mesi di letto, anche se a 24 ore dall’intervento, a metà ottobre già stavo in piedi.
Grazie Dott. Cacciola

Patologia trattata
Ernia al disco, forte schiacciamento tra L5-L4 e forte riduzione del canale midollare.

Desidero ringraziare pubblicamente il Dr. Francesco Cacciola, neurochirurgo all’Ospedale Le Scotte di Siena, per aver operato mia figlia di 15 anni affetta da sindrome di Rett e con una grave forma di “rotoscoliosi lombare destro-convessa”. Grazie a questo intervento di posizionamento di stabilizzatore della colonna vertebrale, non solo si è arrestata definitivamente la progressione della scoliosi ma si è potuto ridurre la curva scoliotica di circa il 50%. Il Dr. Cacciola è stato molto abile e scrupoloso nell’eseguire con successo l’intervento e si è distinto non solo per le indubbie capacità professionali, ma anche per le doti di umanità, cordialità e chiarezza di informazione con cui ha dialogato fin dall’inizio con i genitori. Come padre di una ragazza Rett e responsabile regionale dell’AIR, raccomando quindi il Dr. Cacciola e il reparto di Neurochirurgia dell’Ospedale di Siena per interventi di artrodesi vertebrale in soggetti Rett, segnalando anche la collaborazione del reparto di Neuropsichiatria infantile, diretto dal Dr. Joussef Hayek, uno dei maggiori esperti italiani (e non solo) sulla sindrome, il quale affianca con la propria consulenza ed esperienza scientifica l’équipe neurochirurgica.

Patologia trattata
Scoliosi in sindrome di Rett.

Sono una signora di poggibonsi di 66 anni e nel mese di novembre sono stata sottoposta ad un intervento chirurgico per stabilizzazione alla colonna vertebrale l3-l4. Sono stata successivamente rioperata la settimana seguente per la stabilizzazione fino a l5.
Il chirurgo e’ stato il dott. Francesco cacciola.
Consiglio a tutti coloro che ne avessero bisogno, di rivolgersi a questo super reparto in quanto la mia testimonianza e’ piu’ che positiva.
Ho trovato professionalita’ e massima cordialita’ e umanita’.
Sono stata dimessa dopo due giorni dal secondo intervento ed ho camminato da sola fino al parcheggio delle auto.
Dopo una sofferenza inaudita di oltre un anno, non avrei mai creduto di risolvere il mio problema in cosi’ breve tempo.
Adesso a distanza di quasi due mesi mi sento veramente in obbligo di ringraziare profondamente tutto il reparto di neurochirurgia, dal primario dott. Oliveri al personale medico ed infermieristico, ma permettetemi un grazie particolare al mio chirurgo dott. Francesco cacciola.
E’ veramente una fortuna avere delle persone cosi’ a siena.

Patologia trattata
Stabilizzazione vertebrale.

Dopo numerosi consulti medici che parlavano di non poter trattare con intervento chirurgico tale patologia perché vi era l’infezione, ho incontrato il dottore Francesco Cacciola, che con grande professionalità e soprattutto umanità ha operato mio padre (che non poteva più camminare) a Siena nel reparto di neurochirurgia, restituendo a mio padre la voglia di vivere. GRAZIE A TE DOTTORE FRANCESCO CACCIOLA E A TUTTO IL REPARTO DI NEUROCHIRURGIA, dove il paziente non è un numero ma una persona che ha bisogno di cure.

Patologia trattata
SPONDILODISCITE LOMBARE L2- L4.

Desidero ringraziare il DOTT. Francesco Cacciola, grande professionista, e tutto il suo staff per aver operato con successo nostra figlia Mariarosa, bambina di 15 anni affetta da sindrome di Rett con grave scoliosi. Desidero inoltre ringraziare per la grande attenzione ricevuta nei riguardi di Mariarosa, tutto il reperto di terapia intensiva e in particolare la dott.ssa Caterina Auletta e il Dott. Hayek e tutto il suo reparto.

Patologia trattata
Scoliosi in sindrome di Rett.

Desidero ringraziare il Dott. Francesco Cacciola, grande professionista, e tutto il suo staff per avermi operato con successo di decompressione L2-L3 e L3-L4. Desidero inoltre ringraziare per la grande attenzione e professionalità ricevuta da tutto il personale del reparto.
N.B.: prima dell’intervento la mia autonomia di camminare era di circa 50-80-metri; dopo tre mesi dall’intervento cammino per circa 10-16 km. per tre volte alla settimana senza avere quei limiti che avevo.

Patologia trattata
Stenosi L2-L3 e L3-L4.

All’inizio del 2015, a seguito di un check-up, mi è stata è evidenziata la presenza di una lesione a livello della rachide cervicale. Per questo motivo mi sono rivolta al Dott. Francesco Cacciola presso il reparto di Neurochirurgia dell’Ospedale Le Scotte di Siena, che ha seguito il mio caso con estrema professionalità, fino a quando, dopo tre RMN di controllo, rilevato l’incremento dimensionale della lesione, mi ha consigliato di operarmi. Il Dr. Cacciola mi ha spiegato nei dettagli le modalità dell’intervento a cui venivo sottoposta e a cosa sarei andata in contro durante il periodo post operatorio, con l’umanità e gentilezza che lo distingue ha saputo infondermi fiducia nel prendere la decisione di operarmi. Sono stata operata il 5/5/2016 e dimessa il 19/05/2016 dopo un decorso operatorio in cui sono stata assistita puntualmente e con cortesia da tutto il personale medico e paramedico dei reparti di terapia intensiva e neurochirurgia . Esprimo qui il mio più fervido ringraziamento al Dr. Francesco Cacciola per la professionalità, competenze e gentilezza che ha avuto nei miei riguardi e ugualmente vorrei ringraziare tutto lo staff di terapia Intensiva e Neurochirurgia che mi ha accudito sia durante l’operazione che nel difficile momento post operatorio.

Patologia trattata
Lesione con incremento dimensionale nel tempo da C2-C3 a D1.

Caro Dott. Cacciola, volevo ringraziarla per avermi ridato una vita dignitosa.

Due mesi fa non pensavo di riuscire di nuovo a stare seduta, pensavo che sarei rimasta in carrozzina, anzi, a letto. Ma grazie a Lei adesso sono seduta e sono riuscita a vedere il sole dopo tanto tempo. La ringrazio ancora di cuore. È un miracolo, non ci credo ancora adesso che sono seduta. La ringrazio ancora dal profondo del cuore.
Chiedo a Dio di renderle merito e un grande bacione a sua figlia, alla quale un giorno racconterò la storia delle Grandi Meraviglie che ha fatto suo padre a me.
“C’era una volta un medico che ha ricevuto una chiamata per curare una bambina che veniva da lontano. Questo medico l’ha fatta arrivare, la curò e la rimandò a casa sana.
Lui era contentissimo perché era riuscito a far rinascere quella bambina.”
Grazie ancora di TUTTO.

Patologia trattata
Schiacciamento del midollo spinale con perdita arti inferiori e sfinterio.

Dopo alcuni anni di trattamento farmacologico, i fenomeni si sono manifestati in maniera sempre più acuta. Per cui, appurato che il farmaco non schermava le crisi, si è passati alla rimozione chirurgica del problema. Si trattava di un cavernoma cerebrale.
Desidero ringraziare, a nome di mia mamma Caterina, di mio padre Ferdinando nonchè di tutta la mia famiglia, i dottori Francesco Cacciola del reparto di Neurochirurgia e Giampaolo Vatti della Neurofisiologia e tutto lo staff ospedaliero ed infermieristico per averci restituito tanta serenità dopo alcuni anni di preoccupazione e dispiaceri. Mia mamma, che ha sofferto di epilessia farmaco resistente, è stata operata a novembre 2016 e da allora non ha avuto più alcuna crisi epilettica.

Medici molto competenti.
Centro di eccellenza, in particolare ringrazio il neurochirurgo dott. Cacciola, il medico neurologo Giampaolo Vatti e Daniela Marino.

Patologia trattata
Epilessia da meningite in età pediatrica.

Ringrazio infinitamente il Dott. Francesco Cacciola e tutti i medici, specializzandi, gli infermieri, gli operatori sanitari, gli anestesisti, i volontari e gli addetti alle pulizie del reparto Neurochirurgia e sala operatoria del Policlinico “Le Scotte” di Siena, per un intervento relativo a due ernie cervicali a livello C5-C6 e C6-C7 e posizionamento di due cage intersomatiche a cui un mese fa sono stata sottoposta.
Competenza, professionalità e umanità sono ciò che ho riscontrato durante la mia degenza, perché in un momento difficile della nostra vita essere trattati come persone e non come un “semplice numero”, è meraviglioso…
Con tutto il cuore GRAZIE!
Italia Cordeschi

Patologia trattata
Ernie Cervicali C5-C6 e C6-C7.

Pieni voti al lavoro molto competente e delicato del Dr. Cacciola ed al reparto di Neurochirurgia di Siena. Mio padre stava progressivamente perdendo la forza nelle gambe, finchè abbiamo scoperto un grosso tumore che stava comprimendo quasi completamente il midollo spinale. Ricoverato al reparto di Neurochirurgia, abbiamo avuto la fortuna di incontrare il Dr. Francesco Cacciola, che con un intervento di eccellenza ha completamente rimosso il tumore in modo minimamente invasivo. Mio padre si è ripreso immediatamente senza alcun problema.
Grazie ancora a questo grande Dottore e a tutto il reparto!

Patologia trattata
Meningioma spinale.

Vivere senza quel dolore che da anni mi accompagnava è semplicemente una sensazione fantastica. Ho voluto aspettare almeno un anno prima di scrivere questa recensione, perché io stessa stentavo a credere al risultato e forse temevo che non durasse nel tempo. Invece eccomi qua! Soffrivo da anni di un fortissimo e fastidiosissimo dolore al coccige per il quale ho girato tantissimi medici e specialisti, sia ortopedici che neurochirurghi, ma nessuno era riuscito a stabilirne la causa, nè tantomeno una cura per togliermi questo dolore. Ormai non prendevo più farmaci perché tanto non servivano, ma avevo impostato la mia vita in modo tale da non fare più niente che potesse farmi stare male, come stare seduta per lungo tempo, principalmente.
Disperata, ormai mi ero decisa di vedere anche il Dr. Francesco Cacciola su consiglio di un’amica. E ho trovato la soluzione e, grazie al cielo, anche la salvezza! Il dottore ha affrontato il problema con chiarezza e precisione metodica e, dopo un iniziale tentativo di infiltrazione e manipolazione del coccige in anestesia totale, ci siamo poi decisi per un impianto di elettrostimolatore in sede sacrale. Per fortuna ho preso questa decisione, perché oggi la mia vita è tornata serena, senza la nuvola costante del dolore che ormai non speravo più di togliermi. Grazie di cuore ancora!!

Patologia trattata
Dolore cronico al coccige.

Lo definirei “l’uomo che non molla mai!!”. Dopo due interventi alla schiena, di cui l’ultimo una stabilizzazione di due vertebre dalla quale non avevo tratto alcun beneficio, anzi, mi ero sentito dire da più parti che dovevo convivere con il problema.
Il Dott. Cacciola invece ha analizzato il mio caso e valutato ogni minimo particolare come non avevo mai visto fare da nessuno e alla fine, con calma, mi ha spiegato tutte le varie possibilità esistenti e abbiamo deciso per un’operazione complessa di riparazione del precedente intervento con un intervento doppio in un’unica operazione. Un successo strepitoso! Questo dottore mi ha trasmesso un senso di competenza e di grande serietà e interesse vero per il mio problema, cosa che alla fine ha portato alla soluzione.
Stupenda l’atmosfera ed il servizio anche di tutto il resto dell’equipe e del reparto!!

Patologia trattata
Pseudoartrosi L5-S1 con mal di schiena cronico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rinascita
Anni ed anni di dolore, il nervo sciatico che non mi ha dato tregua per mesi, fino quasi a non muovere più la gamba sinistra, la convivenza con il dolore e la paura di sentirne ancora di più, l'impossibilità di fare quasi tutto, compreso lavorare (in ufficio) .... poi arriva lui, con un sorriso tranquillizzante ed un moto di speranza "possiamo provare". l'epidurale, 4 sedute di ozono terapia su 10 preventivate e sono stata una persona nuova e soprattutto felice. Nessun dolore più, nessuna impossibilità, sono tornata a guidare, a lavorare, a giocare a volley, ad andare in palestra... in una parola a vivere. come tanti, non avrò mai abbastanza parole di ringraziamento e gratitudine.
silvia
tadalafil 5mg generic how often to take cialis brand cialis humalog 100 kwikpen discount card viagra ingredients common medications and generic names
GilbertReoft
viagra 50 mg how long does it last long sex pill what if viagra doesnt work the first time viagra prices near me today female viagra pill buy online what are sildenafil tablets
Geraldrurne
Mitico Dott. Francesco Cacciola!
Lo definirei "l'uomo che non molla mai!!". Dopo due interventi alla schiena, di cui l'ultimo una stabilizzazione di due vertebre dalla quale non avevo tratto alcun beneficio, anzi, mi ero sentito dire da più parti che dovevo convivere con il problema. Il Dott. Cacciola invece ha analizzato il mio caso e valutato ogni minimo particolare come non avevo mai visto fare da nessuno e alla fine, con calma, mi ha spiegato tutte le varie possibilità esistenti e abbiamo deciso per un'operazione complessa di riparazione del precedente intervento con un intervento doppio in un'unica operazione. Un successo strepitoso! Questo dottore mi ha trasmesso un senso di competenza e di grande serietà e interesse vero per il mio problema, cosa che alla fine ha portato alla soluzione. Stupenda l'atmosfera ed il servizio anche di tutto il resto dell'equipe e del reparto!!
Patologia trattata
Pseudoartrosi L5-S1 con mal di schiena cronico.
Angelo
Il Dr. Francesco Cacciola mi ha ridato la serenità
Vivere senza quel dolore che da anni mi accompagnava è semplicemente una sensazione fantastica. Ho voluto aspettare almeno un anno prima di scrivere questa recensione, perché io stessa stentavo a credere al risultato e forse temevo che non durasse nel tempo. Invece eccomi qua! Soffrivo da anni di un fortissimo e fastidiosissimo dolore al coccige per il quale ho girato tantissimi medici e specialisti, sia ortopedici che neurochirurghi, ma nessuno era riuscito a stabilirne la causa, nè tantomeno una cura per togliermi questo dolore. Ormai non prendevo più farmaci perché tanto non servivano, ma avevo impostato la mia vita in modo tale da non fare più niente che potesse farmi stare male, come stare seduta per lungo tempo, principalmente. Disperata, ormai mi ero decisa di vedere anche il Dr. Francesco Cacciola su consiglio di un'amica. E ho trovato la soluzione e, grazie al cielo, anche la salvezza! Il dottore ha affrontato il problema con chiarezza e precisione metodica e, dopo un iniziale tentativo di infiltrazione e manipolazione del coccige in anestesia totale, ci siamo poi decisi per un impianto di elettrostimolatore in sede sacrale. Per fortuna ho preso questa decisione, perché oggi la mia vita è tornata serena, senza la nuvola costante del dolore che ormai non speravo più di togliermi. Grazie di cuore ancora!!
Patologia trattata
Dolore cronico al coccige.
Alessandra M.
Un grazie enorme al Dr. Francesco Cacciola
Pieni voti al lavoro molto competente e delicato del Dr. Cacciola ed al reparto di Neurochirurgia di Siena. Mio padre stava progressivamente perdendo la forza nelle gambe, finchè abbiamo scoperto un grosso tumore che stava comprimendo quasi completamente il midollo spinale. Ricoverato al reparto di Neurochirurgia, abbiamo avuto la fortuna di incontrare il Dr. Francesco Cacciola, che con un intervento di eccellenza ha completamente rimosso il tumore in modo minimamente invasivo. Mio padre si è ripreso immediatamente senza alcun problema. Grazie ancora a questo grande Dottore e a tutto il reparto!
Patologia trattata
Meningioma spinale.
Eugenio P.
Grazie di cuore Dott. Francesco Cacciola
Ringrazio infinitamente il Dott. Francesco Cacciola e tutti i medici, specializzandi, gli infermieri, gli operatori sanitari, gli anestesisti, i volontari e gli addetti alle pulizie del reparto Neurochirurgia e sala operatoria del Policlinico "Le Scotte" di Siena, per un intervento relativo a due ernie cervicali a livello C5-C6 e C6-C7 e posizionamento di due cage intersomatiche a cui un mese fa sono stata sottoposta. Competenza, professionalità e umanità sono ciò che ho riscontrato durante la mia degenza, perché in un momento difficile della nostra vita essere trattati come persone e non come un "semplice numero", è meraviglioso... Con tutto il cuore GRAZIE! Italia Cordeschi
Patologia trattata
Ernie Cervicali C5-C6 e C6-C7.
Italia Cordeschi
Lobectomia amigdalo temporale
Medici molto competenti. Centro di eccellenza, in particolare ringrazio il neurochirurgo dott. Cacciola, il medico neurologo Giampaolo Vatti e Daniela Marino.
Patologia trattata
Epilessia da meningite in età pediatrica.
Marina
Ottima sanità
Dopo alcuni anni di trattamento farmacologico, i fenomeni si sono manifestati in maniera sempre più acuta. Per cui, appurato che il farmaco non schermava le crisi, si è passati alla rimozione chirurgica del problema. Si trattava di un cavernoma cerebrale. Desidero ringraziare, a nome di mia mamma Caterina, di mio padre Ferdinando nonchè di tutta la mia famiglia, i dottori Francesco Cacciola del reparto di Neurochirurgia e Giampaolo Vatti della Neurofisiologia e tutto lo staff ospedaliero ed infermieristico per averci restituito tanta serenità dopo alcuni anni di preoccupazione e dispiaceri. Mia mamma, che ha sofferto di epilessia farmaco resistente, è stata operata a novembre 2016 e da allora non ha avuto più alcuna crisi epilettica.
Andrea
Ringraziamento al Dott. Cacciola Francesco
Caro Dott. Cacciola, volevo ringraziarla per avermi ridato una vita dignitosa. Due mesi fa non pensavo di riuscire di nuovo a stare seduta, pensavo che sarei rimasta in carrozzina, anzi, a letto. Ma grazie a Lei adesso sono seduta e sono riuscita a vedere il sole dopo tanto tempo. La ringrazio ancora di cuore. È un miracolo, non ci credo ancora adesso che sono seduta. La ringrazio ancora dal profondo del cuore. Chiedo a Dio di renderle merito e un grande bacione a sua figlia, alla quale un giorno racconterò la storia delle Grandi Meraviglie che ha fatto suo padre a me. "C'era una volta un medico che ha ricevuto una chiamata per curare una bambina che veniva da lontano. Questo medico l'ha fatta arrivare, la curò e la rimandò a casa sana. Lui era contentissimo perché era riuscito a far rinascere quella bambina." Grazie ancora di TUTTO.
Patologia trattata
Schiacciamento del midollo spinale con perdita arti inferiori e sfinterio.
Clementa Dos Olis Vieira
Siringomielia rachide cervicale
All'inizio del 2015, a seguito di un check-up, mi è stata è evidenziata la presenza di una lesione a livello della rachide cervicale. Per questo motivo mi sono rivolta al Dott. Francesco Cacciola presso il reparto di Neurochirurgia dell’Ospedale Le Scotte di Siena, che ha seguito il mio caso con estrema professionalità, fino a quando, dopo tre RMN di controllo, rilevato l’incremento dimensionale della lesione, mi ha consigliato di operarmi. Il Dr. Cacciola mi ha spiegato nei dettagli le modalità dell’intervento a cui venivo sottoposta e a cosa sarei andata in contro durante il periodo post operatorio, con l’umanità e gentilezza che lo distingue ha saputo infondermi fiducia nel prendere la decisione di operarmi. Sono stata operata il 5/5/2016 e dimessa il 19/05/2016 dopo un decorso operatorio in cui sono stata assistita puntualmente e con cortesia da tutto il personale medico e paramedico dei reparti di terapia intensiva e neurochirurgia . Esprimo qui il mio più fervido ringraziamento al Dr. Francesco Cacciola per la professionalità, competenze e gentilezza che ha avuto nei miei riguardi e ugualmente vorrei ringraziare tutto lo staff di terapia Intensiva e Neurochirurgia che mi ha accudito sia durante l’operazione che nel difficile momento post operatorio.
Patologia trattata
Lesione con incremento dimensionale nel tempo da C2-C3 a D1.
Anna Malgorzata Nowak
Intervento di decompressione vertebrale
Desidero ringraziare il Dott. Francesco Cacciola, grande professionista, e tutto il suo staff per avermi operato con successo di decompressione L2-L3 e L3-L4. Desidero inoltre ringraziare per la grande attenzione e professionalità ricevuta da tutto il personale del reparto. N.B.: prima dell’intervento la mia autonomia di camminare era di circa 50-80-metri; dopo tre mesi dall’intervento cammino per circa 10-16 km. per tre volte alla settimana senza avere quei limiti che avevo.
Patologia trattata
Stenosi L2-L3 e L3-L4.
Vincenzo Bufano
Dott. Francesco Cacciola
Desidero ringraziare il DOTT. Francesco Cacciola, grande professionista, e tutto il suo staff per aver operato con successo nostra figlia Mariarosa, bambina di 15 anni affetta da sindrome di Rett con grave scoliosi. Desidero inoltre ringraziare per la grande attenzione ricevuta nei riguardi di Mariarosa, tutto il reperto di terapia intensiva e in particolare la dott.ssa Caterina Auletta e il Dott. Hayek e tutto il suo reparto.
Patologia trattata
Scoliosi in sindrome di Rett.
Antonio Carpinelli
Spondilodiscite lombare
Dopo numerosi consulti medici che parlavano di non poter trattare con intervento chirurgico tale patologia perché vi era l'infezione, ho incontrato il dottore Francesco Cacciola, che con grande professionalità e soprattutto umanità ha operato mio padre (che non poteva più camminare) a Siena nel reparto di neurochirurgia, restituendo a mio padre la voglia di vivere. GRAZIE A TE DOTTORE FRANCESCO CACCIOLA E A TUTTO IL REPARTO DI NEUROCHIRURGIA, dove il paziente non è un numero ma una persona che ha bisogno di cure.
Patologia trattata
SPONDILODISCITE LOMBARE L2- L4.
Eugenio Cundari
SOLO ELOGI
Sono una signora di poggibonsi di 66 anni e nel mese di novembre sono stata sottoposta ad un intervento chirurgico per stabilizzazione alla colonna vertebrale l3-l4. Sono stata successivamente rioperata la settimana seguente per la stabilizzazione fino a l5. Il chirurgo e' stato il dott. Francesco cacciola. Consiglio a tutti coloro che ne avessero bisogno, di rivolgersi a questo super reparto in quanto la mia testimonianza e' piu' che positiva. Ho trovato professionalita' e massima cordialita' e umanita'. Sono stata dimessa dopo due giorni dal secondo intervento ed ho camminato da sola fino al parcheggio delle auto. Dopo una sofferenza inaudita di oltre un anno, non avrei mai creduto di risolvere il mio problema in cosi' breve tempo. Adesso a distanza di quasi due mesi mi sento veramente in obbligo di ringraziare profondamente tutto il reparto di neurochirurgia, dal primario dott. Oliveri al personale medico ed infermieristico, ma permettetemi un grazie particolare al mio chirurgo dott. Francesco cacciola. E' veramente una fortuna avere delle persone cosi' a siena.
Patologia trattata
Stabilizzazione vertebrale.
Evelina Becatti
Scoliosi in sindrome di Rett - Dr. Cacciola
Desidero ringraziare pubblicamente il Dr. Francesco Cacciola, neurochirurgo all’Ospedale Le Scotte di Siena, per aver operato mia figlia di 15 anni affetta da sindrome di Rett e con una grave forma di “rotoscoliosi lombare destro-convessa”. Grazie a questo intervento di posizionamento di stabilizzatore della colonna vertebrale, non solo si è arrestata definitivamente la progressione della scoliosi ma si è potuto ridurre la curva scoliotica di circa il 50%. Il Dr. Cacciola è stato molto abile e scrupoloso nell’eseguire con successo l’intervento e si è distinto non solo per le indubbie capacità professionali, ma anche per le doti di umanità, cordialità e chiarezza di informazione con cui ha dialogato fin dall’inizio con i genitori. Come padre di una ragazza Rett e responsabile regionale dell’AIR, raccomando quindi il Dr. Cacciola e il reparto di Neurochirurgia dell’Ospedale di Siena per interventi di artrodesi vertebrale in soggetti Rett, segnalando anche la collaborazione del reparto di Neuropsichiatria infantile, diretto dal Dr. Joussef Hayek, uno dei maggiori esperti italiani (e non solo) sulla sindrome, il quale affianca con la propria consulenza ed esperienza scientifica l’équipe neurochirurgica.
Patologia trattata
Scoliosi in sindrome di Rett.
Michele Marrapodi
Intervento risolutivo di Stabilizzazione Lombare
A volte ritornano, certi dolori, tremolii, alcune brutte sensazioni che d'improvviso non passano più. Venticinque anni fa, un'ernia al disco lombare mi portò dopo un certo peregrinare per più ospedali del centro Italia alla Neurochirurgia di Siena. Un intervento che allora fu risolutivo, innovativo, che per 25 anni mi ha permesso una vita senza problemi. Il chirurgo di allora disse: "hai comunque una colonna compromessa" - un mezzo disastro. E dopo 25 anni di ginnastica e, ahimè, qualche eccesso di sicurezza nel sollevare le cose, il disastro annunciato si è dimostrato a fine agosto con una fitta dolorosa e continua in più zone delle gambe, con ricovero d'urgenza e peripezie per più reparti, con addosso una brutta sensazione di mancanza di forze e pesantezza nelle gambe, tipo faticare nell'alzare i talloni nel camminare. Ed ho trovato, sempre all'Ospedale di Siena, Francesco Cacciola. Questo giovane neurochirurgo è stato essenziale nella dialettica e crudo nel descrivere le evidenze della risonanza magnetica: il midollo era compresso da ernie e da tessuti della colonna oramai necrotizzati, che riducevano il canale a pochi mm., con forte compressioni delle radici nervose, da aver paura anche di una minima caduta o di qualsiasi movimento. Mi ha prospettato un intervento detto di "stabilizzazione lombare", con ripristino delle distanze e delle posizioni originali delle vertebre interessate, tutto con l'ausilio di nuove tecnologie, azioni che 25 anni fa non esistevano. Insomma adesso, a 6 settimane dall'intervento, ho l'istinto del trakking in salita e resisto perchè voglio aspettare, prepararmi, Dopo mesi di letto, anche se a 24 ore dall'intervento, a metà ottobre già stavo in piedi. Grazie Dott. Cacciola
Patologia trattata
Ernia al disco, forte schiacciamento tra L5-L4 e forte riduzione del canale midollare.
Giorgio Mariottini
SCOLIOSI CON SIRINGOMIELIA DR.FRANCESCO CACCIOLA
Siamo i genitori di una ragazzina di 15 anni affetta da grave siringomielia panmidollare plurisepimentata, che da alcuni anni ha sviluppato una scoliosi con andamento ingravescente. La situazione peggiorava velocemente nonostante la ragazzina portasse il busto tutto il giorno e, quando rimaneva senza per qualche ora, lamentava forti dolori alla schiena. Ci siamo affidati alle cure del Dr. Francesco Cacciola che ci ha consigliato una stabilizzazione della colonna, senza intervenire sulla siringomielia, dato che la situazione neurologica era stabile. Ci ha spiegato che durante l'intervento sarebbe stato utilizzato un apparecchio per il controllo continuo della funzione neurologica, indispensabile per non danneggiare il midollo già molto fragile, e che questo avrebbe permesso di vedere quanto si poteva correggere la scoliosi in sicurezza. L'intervento è stato lungo e delicato e una volta uscita dalla terapia intensiva la ragazzina ha potuto camminare e finalmente senza busto! Nonostante una complicazione post operatoria di ileo paralitico, dovuto ai farmaci antidolorifici e che si è risolta bene, la degenza post operatoria è stata di una decina di giorni circa. Non è stato possibile raddrizzare la colonna in quanto a causa della siringomielia ci sarebbero stati dei problemi motori, come dimostrato dal controllo intraoperatorio, ma nonostante la correzione non sia stata possibile più di tanto e sia rimasto il gibbo, ora nostra figlia è libera dalla fastidiosa costrizione del busto, fa l'attività fisica che il suo corpo le consente, è più autonoma e più serena. Oggi, a distanza di un anno sta bene, a volte ha qualche piccolo doloretto, ma niente di più. Desideriamo ringraziare sentitamente il Dr. Cacciola, sia come medico che come persona, ci ha spiegato con precisione come sarebbe intervenuto ed ha saputo infonderci fiducia nel prendere questa importante decisione. Grande professionalità unita a gentilezza ed umanità ne fanno un grande medico. Un ringraziamento anche a tutto il personale dei reparti di terapia intensiva e neurochirurgia pediatrica.
Patologia trattata
Scoliosi con siringomielia.
Mantovani Maurizio e Alessandra
Intervento su D 12 Dott. Francesco Cacciola
Dopo l'incidente (avvenuto nel settembre 2013) nel quale ho riportato la frattura della dodicesima vertebra, ho portato per molti mesi un busto senza ottenere nessun beneficio. La frattura era guarita male. Faticavo a stare seduto, non potevo svolgere alcuna attività lavorativa, mi curvavo in avanti sempre di più. Ero inoltre profondamente sconfortato e non speravo più di guarire. Il 12 maggio 2014 sono stato operato dal dr. Francesco Cacciola: intervento di osteotomia e stabilizzazione con raddrizzamento della colonna. L'intervento è stato lungo e delicato e i risultati positivi sono stati quasi immediati. Desidero ringraziare di cuore il dott. Cacciola per la sua professionalità, la sua bravura e per la sua umanità. Grazie al suo intervento posso riprendere la mia vita normale anche sul piano lavorativo (pur con le dovute precauzioni), cosa che altrimenti non sarebbe stata possibile, dato il sicuro aggravarsi di una situazione già molto compromessa. Il mio sentito ringraziamento si rivolge anche a tutta l'equipe e in particolare alle due anestesiste. Grazie, grazie di cuore!
Patologia trattata
Frattura di D12 guarita male in cifosi.
Fabrizio L.
Grazie di cuore al Dott. Francesco Cacciola
Sono una donna di 63 anni e dopo un anno dall'inizio della menopausa la mia spina dorsale ha cominciato a deformarsi portandomi a camminare piegata, gobba e come una donna di 90 anni e con grandi dolori. Dopo tante, tante visite specialistiche in Toscana e anche fuori, e persa ogni speranza di ritornare alla mia postura, nonchè serenità di sempre, sono approdata all'ospedale “Le Scotte” di Siena. Li ho incontrato il Prof. Oliveri che mi ha subito indirizzato al Dott. Francesco Cacciola, specializzato sulla colonna vertebrale. Quando ho incontrato il Dott. Francesco Cacciola ero ormai costretta a camminare piegata in avanti e pendente da un lato ed ero costretta ad appoggiarmi a mio marito. Riuscivo a camminare al massimo 100 metri senza fermarmi e non potevo più portare neanche una piccola busta della spesa. Riuscivo a fare le cose in casa molto lentamente e con grande fatica. Il Dott. Cacciola ha attentamente valutato il mio caso e mi ha subito ridato la speranza, dopo tanti pareri che sostenevano che ormai dovevo accettare la mia condizione, dicendomi che mi poteva operare radrizzando e stabilizzando la mia colonna. L'intervento è stato di chirurgia maggiore e molto complesso e delicato, ma la professionalità e cordialità del Dott. Cacciola, cosi come le cure di tutto il reparto, mi hanno fatto sentire sempre a mio agio e dopo una guarigione veloce ho ripreso la mia vita di sempre. Il Dott. Cacciola ha di seguito anche operato mio marito che aveva due ernie del disco e anche quest'intervento si è svolto con la nostra piena soddisfazione. Oggi voglio scrivere questa testimonianza per ringraziare il Dott. Cacciola per tutto quello che ha fatto per noi, incontrarlo mi ha cambiato la vita, grazie di cuore!! Un grande grazie anche a tutto il reparto di Neurochirurgia.
Patologia trattata
Scoliosi e ernia del disco.
Marisa Baldetti
Ringraziamento Dott. F. Cacciola
Spesso e volentieri difronte a patologie serie si inizia un percorso alla ricerca di strutture sanitarie idonee e capaci inerenti alla propria patologia. Vorrei segnalare, in merito a tale scopo, il policlinico Le Scotte di Siena, in particolar modo il reparto di neurochirurgia nella figura del Dottor Cacciola, persona dotata di una umanità fuori dal comune per la sua disponibilità, per le sue capacità tecniche che ne dimostrano la grandezza come uomo e come professionista. Consiglio veramente e vivamente a chiunque abbia problemi neurochirurgici, di affidarsi senza remora alcuna, nelle mani sapienti e capaci di questo preparatissimo medico, che voglio ancora ringraziare per l'umanità e la comprensione dimostrate prima e dopo la lunga degenza.
Patologia trattata
Scoliosi.
Rossella Terenzoni
Ringraziamento al Dr. Cacciola
Ho 32 anni e sono stato operato nel giugno dell'anno scorso dal Dr. Cacciola per un'ernia discale L5-S1. Grazie all'intervento e alla competenza del Dottore, dopo tre mesi di violento dolore e crescente frustrazione,sono tornato in poche settimane alla mia vita normale, che comprende anche una attività sportiva a livello agonistico (pallacanestro), proprio come mi aveva assicurato il dottore. Oggi, ad un anno di distanza, dopo vari mesi di sport e vita quotidiana senza alcun problema, posso dire che l'essermi affidato alle cure del Dottor Cacciola, una persona che sa dare serenità e che trasmette fiducia e professionalità al paziente, è stata la scelta giusta.
Patologia trattata
Ernia discale L5/S1.
Matteo SPADONI
Scoliosi idiopatica dott. Cacciola
Vorrei elevare un caloroso plauso all'esimio e preparatissimo Dott. Cacciola e alla sua equipe, in particolare alla Dott.ssa Laura Lippa. Ha operato mia figlia, una ragazza di 15 anni che aveva una scoliosi idiopatica molto severa, superiore ad 80° con curvatura molto ampia che coinvolgeva quasi tutta la colonna, dalla parte dorsale alta alla parte lombare bassa. Il dott. Cacciola ha effettuato un intervento di stabilizzazione da D3 a L4 con un risultato straordinario, infatti adesso la spalla della ragazza è pressochè perfetta.inoltre mi preme sottolineare la grande carica umana e professionale ed una completa disponibilità unita ad un costante supporto psicologico del Dott. Cacciola, la sensibilità della succitata Dott.ssa Laura Lippa ed una citazione doverosa va anche al Dott. Sardo, che in reparto ha con impegno e dedizione monitorato il decorso pre e post operatorio. Consiglio vivamente a chiunque, in caso di scoliosi severa, di affidarsi senza remora alcuna alle mani sapienti e capaci di questo preparatissimo neurochirurgo: il Dott. Cacciola.
Patologia trattata
Scoliosi idiopatica.
Giusy
SIRINGOMIELIA DOTT. FRANCESCO CACCIOLA
Voglio ringraziare di cuore il Dottor Francesco Cacciola per la sua competenza, la sua professionalità, ma soprattutto per la sua umanità e gentilezza. Sono Francesco, ho 40 anni e dal 1996 sono su una sedia a rotelle a causa di un incidente stradale. Nel 2011, dopo mesi in cui soffrivo di forti dolori cervicali e in generale un forte indolenzimento a tutta la parte sinistra del corpo, dopo aver fatto una risonanza magnetica ed altri esami specifici, mi è stata riscontrata una siringomielia molto estesa che, se non ridotta in breve tempo, mi avrebbe portato alla perdita dell'uso anche delle braccia, nonché messo a rischio le funzioni vitali vista l'estensione della stessa fin nel tronco del cervello. Dopo varie ricerche nella zona in cui risiedo (provincia di Treviso), tutte ahimè con esito negativo, grazie al mio medico condotto ho conosciuto il Dottor Francesco Cacciola dell'Ospedale Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena. Il Dottor Cacciola, dopo aver attentamente esaminato il mio caso e visionato la risonanza magnetica e gli altri esami fatti, ha deciso di operarmi velocemente vista la gravità del caso. Dopo 20 giorni di degenza e ben 2 interventi complessi e delicati, è riuscito a risolvere il mio problema e a restituirmi completamente la forza e l'uso delle braccia. Un sentito ringraziamento anche al suo staff medico, a tutti i medici e infermieri del reparto di neurochirurgia e al primario Dottor Oliveri, sempre presente (di giorno e di notte) e sempre disponibile con me e la mia famiglia. Se visitate il sito del Dottor Francesco Cacciola potete visualizzare il mio caso prima e dopo le operazioni.
Patologia trattata
SIRINGOMIELIA.
Francesco Mandia
Un grazie al Dr. Francesco Cacciola
Un grande grazie al neurochirurgo Dr. Francesco Cacciola. Il caso, il parlare, il passaparola, ci hanno fatto incontrare questo medico che nel suo approccio terapeutico, nelle sue spiegazioni sempre ben esposte e mai casuali, ci ha condotto alla soluzione operatoria per mio marito, affetto oramai da tempo da una patologia alla colonna vertebrale che non gli permetteva più alcuna autonomia motoria. L'intervento è stato risolutivo e mio marito in brevissimo tempo ha ripreso la sua attività. Vogliamo ringraziare il Dr. Cacciola per la sua umanità, la sua disponibilità e capacità tecniche che ne dimostrano la grandezza come uomo e come professionista. Piera e Andrea Barchielli
Patologia trattata
LISTESI L4-L5.
Piera Fabbri Barchielli
Scoliosi, schiacciamento vertebrale, dr. Cacciola
Dall’età di 50 anni, ora ne ho 66, sono affetta da Artrite Reumatoide. La cura, a base anche di cortisone, mi ha causato una severa osteoporosi e di conseguenza una deformazione importante della colonna. Ero affetta da scoliosi e da schiacciamento vertebrale che, comprimendo una radice nervosa, mi causava da più di sei mesi dolore lancinante alla gamba destra, con progressiva degenerazione dei muscoli, tanto da costringermi a letto per due mesi. Mi sono rivolta al dott. Giuseppe Oliveri, disponibile e altamente professionale, il quale, a seguito di approfondimenti diagnostici, mi ha fatto conoscere e mi ha affidata al dott. Francesco Cacciola, che mi ha proposto l’intervento di STABILIZZAZIONE DELLA COLONNA. Egli è stato molto chiaro nell’illustrarmi l’intervento, non nascondendomi la complessità dell’operazione e rassicurandomi nel contempo sugli esiti dello stesso. Anche con i miei familiari, giustamente preoccupati, è stato chiaro, esplicito e meticoloso. Finalmente, fatti tutti gli esami diagnostici di rito, l’intervento. Da subito il dolore che mi affliggeva e mi consumava è scomparso, tanto da farmi credere che ciò fosse dovuto all’anestesia. Dopo sei giorni mi hanno messa in piedi ed ho iniziato a ricamminare come non facevo da più di un anno. Ringrazio io dott. Giuseppe Oliveri ed il dott. Francesco Cacciola (il suo curriculum è una garanzia: www.francescocacciola.com) per come mi hanno seguita, trattata, consigliata e soprattutto per i risultati ottenuti. Grazie alla loro capacità diagnostica e tecnica che, unita a tanta umanità e disponibilità, fanno di loro dei grandi professionisti.
Patologia trattata
Scoliosi e schiacciamento vertebrale.
Lorenza Chellini
Intervento scoliosi
Ho 62 anni, ma da quando ne avevo circa 30 è cominciato il mal di schiena. Con il passare degli anni il dolore è aumentato sempre di più con difficoltà a camminare e, dalla risonanza, risultava una evidentissima deformazione scoliotica destroconvessa. Mi sono rivolta da alcuni ortopedici della clinica Rizzoli di Bologna e al Careggi di Firenze, ma da nessuna parte mi avevano dato una speranza di poter migliorare; mi son stati consigliati l'uso del busto, infiltrazioni, forti antidolorifici (ma senza ottenere nessun risultato). Mi è stato suggerito di consultare il Dott. Oliveri, così ho fatto e sono stata visitata da un medico veramente disponibile e semplice, che mi ha spiegato la mia brutta situazione e mi ha consigliato di parlare con il Dott. Cacciola, specializzato in scoliosi. Il Dott. Cacciola, altro medico disponibilissimo e sempre pronto a rispondere alle mie domande, mi ha proposto la possibilità di un intervento, dandomi tanta speranza e tranquillità. La paura era tanta ma il dolore era lancinante e quindi ho deciso di affidarmi alle mani del dottore. Gli interventi sono stati due di 8 ore ciascuno a distanza di tre giorni; ora sono trascorsi due mesi dagli interventi e ancora non sono completamente autonoma a svolgere i lavori domestici, ma non ho più i dolori di prima, cammino meglio e la mia schiena è tornata normale. Ringrazio davvero di cuore questi due medici davvero speciali che hanno risolto il mio problema.
Patologia trattata
Scoliosi.
Lorena Bianciardi
Grazie
Sono Silvana Corsi, sono stata operata nel mese di Ottobre ad un'ernia al disco e volevo porgere i miei più sinceri ringraziamenti al Dottor Cacciola e a tutta la sua equipe, per la competenza, la cordialità e la gentilezza dimostratami. Un ringraziamento anche a tutti gli infermieri e a tutto il reparto.
Patologia trattata
Ernia al disco.
Antonello
Ernia cervicale Dott. Oliveri e Dott. Cacciola
Visitata e successivamente ricoverata dal Dott. Giuseppe Oliveri, sono stata operata il 22 agosto 2012 dal Dott. Francesco Cacciola. L'intervento ed il decorso post-operatorio sono stati eccellenti. Per la ripresa delle mie normali attività dovrò impiegare del tempo, ma ciò deriva dal fatto che il "problema alla cervicale" mi aveva procurato un'ipostenia al braccio destro. Ringrazio quindi il Dott. Oliveri, persona più unica che rara, e con lui il dott. Cacciola per l'alta professionalità della sua opera, la sua disponibilità e anche perché... dopo due mesi dall'intervento il taglietto che mi ha fatto sul collo si vede appena! Ringrazio inoltre tutto lo staff, in modo particolare la signora Susanna Angelini, segretaria del dott. Oliveri, per la sua competenza e cordialità.
Patologia trattata
ERNIA (microdiscectomia a livello C5 C6 con posizionamento di cage intersomatica).
Laura Biadi